news thinsoft

Accessibilità del sito web

15/02/2005

Le Linee Guida per l'accessibilità dei siti web mirano a definire le regole attraverso le quali è possibile realizzare siti web accessibili anche da parte di portatori di disabilità

Lo Scenario

Le Linee Guida per l'accessibilità dei siti web mirano a definire le regole attraverso le quali è possibile realizzare siti web accessibili anche da parte di portatori di handicap o più in generale di disabilità.

NetPublisher, entro il primo semestre 2005, supporterà siti che devono essere accessibili: tutto il codice Html generato automaticamente rispetterà le norme di accessibilità più restrittive.

Accessibilità siti Internet: obbligo di legge per la Pubblica Amministrazione

La "Legge Stanca" prevede l'obbligo per la Pubblica Amministrazione di rendere accessibili tutti i propri siti ai disabili. La Legge prevede infatti che i nuovi contratti stipulati dalla pubblica amministrazione per la realizzazione di siti Internet siano nulli qualora non rispettino i requisiti di accessibilità. L'inosservanza delle disposizioni della legge da parte del pubblico amministratore comporta responsabilità dirigenziale e responsabilità disciplinare.

Con lo sviluppo dell'E-Government l'erogazione di informazioni e servizi online in grado di essere fruiti da ogni cittadino è diventata una priorità e ha imposto all'attenzione pubblica l'accessibilità dei siti web, non solo come problema tecnico, ma quale elemento di democrazia.

Il WAI e le Linee guida per l'accessibilità ai contenuti del Web

Il World Wide Web Consortium (W3C) è il consorzio che detta tutte le specifiche alla base del World Wide Web, da HTML a XML, dai CSS all'accessibilità. Nell'ambito del W3C dal 1997 è stato attivato un gruppo di lavoro chiamato Web Accessibility Initiative (WAI) che si dedica allo studio delle problematiche dell'accessibilità ed ha redatto le Linee Guida per la realizzazione di siti web accessibili.